Gi.Bi.

Il dopo terremoto

Posted on: 21 settembre 2013

Probabilmente non ci sono soldi per la ricostruzione e quei pochi che arrivano sono giustamente destinati a ristrutturare o costruire principalmente scuole, fabbriche ed abitazioni ma liberare dalle macerie vie molto trafficate dovrebbe essere anche questa una priorità

terremoto macerie

In Via Darsena da tempo si può notare questo muro di recinzione diroccato da tempo. A quando almeno la rimozione dei detriti a terra, indipendentemente se questo cedimento è dovuto al terremoto o no?

Tra l’altro proprio di fronte al parcheggio dell’ex-Mof, meta di turisti che arrivano nella nostra città non è certo un bel biglietto da visita…

Annunci

3 Risposte to "Il dopo terremoto"

Con calma, aspetta che venga giu un altro pezzo, e poi forse intervengono, stesso sistema utilizzato con le voragini, si aspetta qualche mese cosi si allargano e poi si sistemano. E’ questo il “modus operandi” giusto, o no?

“il modus operandi” non dovrebbe essere questo però, in molte situazioni, lo diventa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: