Gi.Bi.

L’importanza del posizionamento del divieto

Posted on: 14 aprile 2018

Affinché i cittadini ottemperino al rispetto dei divieti, l’apposita segnaletica deve essere posizionata in un punto ben visibile a tutti.

…………………..

Corso Martiri

Un segnale di “Divieto appoggiare cicli e motocicli” ad un’altezza di c.ca tre metri da terra che senso ha? Forse per qualche turista di etnia delle nazioni Ruanda e Burundi nella regione africana dei grandi laghi, noto come Watusso, che transita per il Corso in bicicletta o in moto e quindi per lui è facile leggerlo…

O forse sarebbe meglio sistemare la segnaletica ad un’altezza di c.ca un metro e mezzo da terra, più o meno dove si trovano cassette per la pubblicità o posta, diciamo ad altezza d’uomo (normale)

Un esempio: Via Garibaldi…

Ecco una giusta altezza visibile a tutti. Così nessuno appoggia le biciclette contro il muro, occupando il marciapiede e mettendo in difficoltà passanti o disabili in carrozzina

Foto T. Da

 

,,,,,,,

……

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: