Gi.Bi.

Fratello Betafence Sorella Transenna

Posted on: 23 giugno 2019

Il Quartiere Giardino sorge all’interno della cerchia muraria cittadina ed è delimitato da via Darsena a sud, corso Isonzo ad est, viale Cavour a nord e via San Giacomo ad ovest. Comprende strade importanti come corso Piave, corso Vittorio Veneto, via Cassoli e via Poledrelli.

Quartiere Giardino

………………………………

All’interno di questi vie si trova lo stadio comunale Paolo Mazza.

In P.zza XXIV Maggio domina l’Acquedotto.

Ovunque antichi simboli dei miti greci nell’architettura rinascimentale, nelle statue e nelle piante, con alberi che hanno un significato allegorico legato alla leggenda di Fetonte. Praticamente ferraresi e turisti ammirano il fiume Po, che a 300 m è proprio visibile nel ramo del Po di Volano sulla Darsena estense.

Il Quartiere Giardino, denominato così, per vie dei viali alberati, del verde pubblico con i suoi parchi incantati che hanno ridisegnato, negli anni recenti, l’ex Fortezza Pontificia e Piazza delle Armi.

Corso Piave

Il Quartiere con i suoi giardini è una delle zone più belle e più verdi di Ferrara.

 

P.le G. Bruno

Durante gli incontri casalinghi della Spal, per motivi di ordine pubblico, vengono adottate delle misure di sicurezza. Si è ricorso all’installazione di Betafence che non vengono mai rimossi. Anche le transenne vengono “dimenticate” ai bordi delle vie. Solo dopo denunce e rimostranze dei residenti vengono rimosse.

Via Fortezza – Angolo Via P. V

Ma non si dovrebbe, a termine di ogni singola manifestazione, rimuovere il tutto con il ricovero in un luogo sicuro? In Centro Storico e non solo, dopo il termine di un evento si provvede a liberare il suolo pubblico, perché non lo si fa anche nel Quartiere Giardino?

E’ divenuto un Quartiere usa e getta?

Guarda il video

 

Annunci

2 Risposte to "Fratello Betafence Sorella Transenna"

Caro Giovanni, grazie per le foto testimonianza. Da tempo proponiamo immagini degli insennati provvedimenti atti, dicono, chi li ha pensati ed ha provveduto ad attuarli, nel nome della sicurezza. Peccato che poi non si sia mai fatto nulla nei tempi successivi a controllare ed a disporre che paratie e transenne e cartellonistica in genere non fossero abbandonate, alla bene peggio, su strade, marciapiedi e ciclabili. Ma, dopo che “lo show must go on” è trascorso, chi se ne frega…

Ma non è normale che siano i cittadini, in questo caso dei residenti, che con segnalazioni e/o lamentele fanno togliere transenne dimenticate da due “anni” ai margini delle vie, con le conseguenze che il video documenta sufficientemente. L’altro giorno parlavo con un negoziante del Centro. Ha posizionato davanti al suo negozio, cinque minuti prima dell’orario prestabilito del giorno del ritiro, alcuni scatoloni. E’ transitata una pattuglia della Polizia Municipale ed è stato multato in quanto non ha rispettato l’orario del passaggio del furgone dell’operatore ecologico.
Qualcosa non mi torna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: