Gi.Bi.

Archivio dell'autore

Di solito il buco laterale, dei contenitori per l’indifferenziata, serve per conferire rifiuti organici degli animali, per questo viene denominato cestino.

Onestamente qui non si è capito bene quello che è accaduto.

Probabilmente si è cercato di introdurre qualcosa di più grosso del foro stesso…

Ma qui sono stati veramente bravi! Un flessibile doccia con relativo microfono che fuoriesce dal contenitore come un serpente. Il fatto curioso è che sono diversi giorni che si può ammirare questo “Conferimento Fantozziano”…

Da un lato il microfono doccia è più largo del cestino e quindi non entra nel foro, durante lo svuotamento del cassonetto probabilmente il coperchio nel richiudersi fa fuoriuscire il flessibile.

Come se ne esce?

Foto T. Da

Annunci

Via Cittadella

………………………….

Piante in pericolo

Piante esposte davanti ad un ingresso e su di una pubblica via.

Ecco un avviso chiaro e forte


L’avviso dice tutto. Ogni commento è superfluo, se non una piccola considerazione: il peggio, di un certo comportamento umano, è sempre puntuale, il meglio non si sa quando avverrà…

Foto T. Da

 

Sperando trattasi di un Centro per l’Impiego trasferitosi altrove, anche se non è stato esposto alcun avviso…

perché altrimenti le offerte non sono molte…

Servizio bici a pagamento

……………………………………………..

Il servizio prevede che tu puoi, a termine dell’utilizzo, lasciare la bicicletta dove vuoi.

Bene. Ma se l’utilizzo di tale mezzo richiede più soste come fare per ritrovarla nel punto dove l’hai lasciata?

Guardando questa foto non si capisce, a dire il vero, se trattasi di uno scherzo o…

chi ha preso la bici a pagamento, ha voluto legare alla ruota anteriore un cerchione rotto, per essere sicuro di ritrovarla al suo posto. Un mezzo strano per poterla usarla lui solo. Ma…

Foto T. Da

 

 

 

 

 

 

Tutto il mondo è paese…

Questo proverbio sta a indicare il fatto che ogni popolo e ogni nazione hanno dei difetti, che fanno semplicemente parte della natura umana, motivo per cui è inutile lamentarsi sempre del paese in cui abitiamo, poiché determinate cose, soprattutto scandali politici, casi di malasanità, casi di corruzione o altro, accadono in ogni parte del mondo e fanno semplicemente parte della natura umana.

Se poi, più semplicemente guardiamo ad avvenimenti quotidiani che accadono in città

Ogni città è uguale ad un’altra…

Il servizio Bicincittà a Mantova. Si legge chiaramente nella colonnina “Prendi la tua bici”. C’è chi si accontenta solamente di una ruota…

L’ex Caserma dei Vigili del Fuoco – Via Poledrelli

 

La Caserma dei civici pompieri venne costruita su progetto dell’ing. Luigi Barbantini ed inserita in una ridisegnata trama viaria e degli spazi edificabili. Qui vennero collocati nel ventennio numerosi edifici di carattere pubblico e sociale, ai quali era affidato un ruolo di primaria importanza per questo settore cittadino.

La Caserma fu inaugurata il 28 ottobre 1930, ottavo anniversario della marcia su Roma, ed abbandonata definitivamente nel 2004. L’edificio di via Poledrelli è uno degli elementi architettonici che, nella prima metà del XX secolo, ridisegnarono il “Rione Giardino”. La progettazione di questo quartiere rappresentò un esempio moderno di programmazione e di sviluppo di un’area all’interno delle mura.

Nell’agosto 2012 l’immobile è stato concesso dalla Provincia di Ferrara in comodato d’uso gratuito all’Associazione no profit “Grisù” che l’ha gestito fino al febbraio 2016, dando avvio al recupero degli spazi e alla selezione delle prime imprese che si sono insediate al suo interno.

Il Consorzio Factory Grisù si è costituito a Ferrara nel febbraio 2016 con lo scopo di partecipare alla gara indetta dal Comune di Ferrara per la nuova gestione della factory creativa, ed è oggi il gestore dell’immobile fino al 2025.

L’edificio è oggetto di una serie di interventi che hanno lo scopo di riattivarlo gradualmento con investimenti pubblici e privati.

Fonte: Spazio Grisù

Foto T.Da

Con il post:

https://gibiferrara.wordpress.com/2019/09/05/va-dove-ti-porta-il-vento/

avevamo documentato un battello in difficoltà in Darsena. Era quasi sommerso

il

Venerdì 27 Settembre 2019 il recupero

Ecco le fasi del recupero con un pontone dei Vigili del Fuoco.

Foto T. Da