Gi.Bi.

Archive for the ‘Attualità’ Category

Un parco, tanto verde. Un gruppo di badanti mangia seduto su alcune panchine. In alto sulle Mura due fidanzatini si vogliono bene. A parte la calata di cemento sullo sfondo, un’idilliaca scena da verde pubblico.

Si ferma un’auto. Il conducente avrà bisogno di qualcosa… Tra tutti i presenti in quel tratto di verde pubblico, ecco sopraggiungere, scendendo dalle Mura, un gentile nordafricano. Si avvicina all’auto…

Un’informazione? Un saluto ad un amico?

Senz’altro poche parole. E il ritorno sulle Mura…

In attesa di salutare il prossimo amico o a dare informazioni. Ecco i nostri “Vigili” di Quartiere.

Ah… quando nel verde pubblico le bambine raccoglievano le margherite…

 

 

 

 

 

Liberazione. “Oggi lo stesso male di settant’anni fa: l’indifferenza”

Via Zemola

Con alcuni post vi abbiamo aggiornato su di una Madonnina, tanto cara ai residenti e non solo, presa di mira, diverse volte, sembrerebbe da alcuni ragazzi. Leggi:

https://gibiferrara.wordpress.com/2016/09/10/rubata-di-nuovo-la-madonnina/

https://gibiferrara.wordpress.com/2016/09/11/una-cento-mille-madonnine/

https://gibiferrara.wordpress.com/2015/10/27/che-male-faceva/

———————————

Ora è stata rimessa e quindi la si può notare circondata da fiori

Non è stata scolpita in un tronco d’albero, non guarda dall’alto la valle, ma è un simbolo per chi risiede in quel borgo e per quanti transitano di là

 

 

 

Complesso Immobiliare Darsena City

Finalmente a breve il curatore del Complesso del Darsena City dovrebbe mettere all’asta gli appartamenti, chiusi da tempo, per  note vicende giudiziarie.

In questi ultimi mesi si è provveduto ad una salutare pulizia tutt’attorno

complesso-darsena-city

Notato un cartello scaramantico

complesso-darsena-ciry-2

Sarà la volta buona che quei appartamenti verranno aperti e quindi ci saranno degli acquirenti?

Come scriveva Manzoni: “Ai posteri l’ardua sentenza…”

Foto T. Da – News

 

 

Vigilia di Natale 2016

Dalla stampa locale:

“Dopo il sopralluogo presso la tenda nei pressi della stazione ferroviaria, sotto il ponte di San Giacomo, la polizia Municipale ha attivato lo sgombero che ieri si è concluso con la pulizia di tutta l’area. Hera è intervenuta per lo smaltimento di diversi camion di rifiuti, l’operazione è durata due giorni”.

Bene, si è proceduto a togliere il degrado in diversi punti della città.

Ecco uno dei tanti “capanni di rifugio” sgomberati

Foto prima dello sgombero

via-san-giacomo-foto-1

Foto dopo lo sgombero

via-san-giacomo-foto-2

Nessuno può cantare vittoria. Anzi qualcuno si è chiesto perché c’è gente che dorme sotto una tenda a -3 o a -4?

E’ fatica comprendere che, chi finisce per vivere in una baracca, in una tenda o in una casa diroccata, è forse perché non ha un tetto dove dormire?

Forse qualcuno pensa che provvedendo solamente allo sgombero, la situazione di povertà e miseria, in cui sono costrette a vivere le persone, risolve la loro situazione. Queste persone saranno andate da un’altra parte, ma sempre al freddo e al gelo!

Qualcuno si sta interessando a questa gente?

Foto T. Da – News

 

 

 

 

Palazzo degli Specchi – Premessa

Per chi non lo conoscesse, vedi:

https://gibiferrara.wordpress.com/2014/05/17/nozze-dargento-per-il-palazzo-degli-specchi/

per chi non sapesse, vedi:

https://gibiferrara.wordpress.com/2014/03/23/la-grande-bellezza/

————–

Ci risulta che alcuni pensionati, siano andati con un pulmino a vedere la Grande Muraglia.

Partenza in aereo da Milano per imbarcarsi per la Cina?

Nossignore, per questioni economiche pensavano di vederla qui a Ferrara. C’era chi l’aveva promessa.

Sono quindi andati al Palazzo degli Specchi, in quanto il 4 Novembre 2015, quindi un anno fa, si leggeva, su tutti i mass media locali questa notizia di cronaca:

Palaspecchi, tutto in 60 giorni. O si farà “una Grande Muraglia”

 

proclama

Foto dalla stampa locale

Il sindaco proclamava: “Se entro dicembre non va in porto l’investimento da 60 milioni che da sei anni stiamo preparando, intervengo io e chiudiamo la questione”.

E’ trascorso un anno, ma il viaggio per andare a vedere “La Grande Muraglia” si è trasformata in una grossa delusione. C’era una recinzione, forse la stessa da decenni, più o meno rattoppata, ma niente di trascendentale.

Ma allora, con tanti politici a livello nazionale che fanno promesse a più non posso, si sentiva proprio la mancanza di un sindaco che intraprendesse una gara a chi la spara più grossa, tipo: “La sai l’ultima”?

Come fa l’uomo di strada a credere ancora ai governanti nostrani e alla politica. Non sarebbe meglio di fronte a difficoltà riconosciute difficile da risolvere usare più prudenza e non certe espressioni fantasiose? Delle esternazioni dei politici si potrebbe scrivere un libro da conservare nel tempo…

Diceva Confucio: “Chi parla senza modestia troverà difficile rendere buone le proprie parole”.

Ferrara – 10 Marzo 2016 – Inaugurazione  del “Bosco per la Città” – Un progetto con piantumazione di 300 piante per fungere da area di riequilibrio ambientale, in una zona attigua a Via del Salice, caratterizzata dalla presenza di vecchie discariche di rifiuti tossici nocivi. Solo un piccolo particolare: forse è mancata la comunicazione tra gli Uffici del Comune, o una pessima gestione del verde pubblico. Risultato finale: nessuno ha provveduto alla loro manutenzione…

Leggere, per credere..

carlino-23-09-2016