Gi.Bi.

Posts Tagged ‘biciclette

Vi sono brillanti che luccicano…

Le stelle brillano di notte in cielo…

Anche le lucciole luccicano…

A rigor di logica tutto ciò che brilla dovrebbe essere motivo di gioia…

Ma c’è un luccicare frequente che se lo intravedi è meglio evitare…

Sono i frammenti e cocci di bottiglie rotte che gentiluomini dalla bevuta facile, sono soliti disseminare ai bordi della strada e sui marciapiedi

Naturalmente a farne le spese sono i copertoni e le camera d’aria delle biciclette.

Una manna per chi ripara le forature delle biciclette…

 

Ecco una ruota in riparazione. Qui siamo in presenza di “ferite” multiple… 

Da queste persone maleducate, non si pretende la differenziata, ma almeno di riporre le bottiglie vuote vicino a dei cassonetti o comunque di non lanciarle… Il vetro di solito si rompe… 

Foto T. Da

 

Via Boccaleone

E’ stata installata male la rastrelliera o una delle due biciclette è appoggiata male alla stessa?

Il giorno 7 ottobre raccontavamo di alcune biciclette legate tra di loro: Vedi:

https://gibiferrara.wordpress.com/2016/10/07/biciclette-legate/

———————————–

Ultimi giorni, ultime occasioni. Affrettarsi…

Tre giorni fa la situazione era questa

via-piangipane-resti

Questa mattina rimaneva ben poco:

via-piangipane

Diciamo che i pezzi sono andati a “ruba”…

Contributo fotografico T. Da – News

Continua l’occupazione in V.le IV  Novembre

Ecco un aggiornamento con nuove foto inviate dai residenti.

———————–

Biciclette  – sedie come si fosse davanti ad un bar…

Marciapiede 8 - IV Novembre

——————————————————————————-

Ops… un ostacolo! Aggiriamolo… e se transitasse una persona non vedente?

Marciapiede 5 - IV Novembre

Marciapiede 6 - IV Novembre

——————————————————————————-

Qui la situazione è migliorata… solo due bici..

 

Marciapiede 7 - IV Novembre

——————————————————————————-

Qui invece si è fatta un po’ di gente…

Marciapiede 4 - IV Novembre

Che dire?

Viale IV Novembre – Un marciapiede utilizzato da parcheggio cicli.

Quando si parla di occupazione il pensiero va all’ invasione e controllo militare di un territorio e quindi a delle truppe d’occupazione.

Niente di tutto questo, fortunatamente. Semplice atto d’inciviltà e/o maleducazione.

I marciapiedi sono stati ideati e costruiti (lo dice la parola stessa) per “marciare a piedi”. Servono soprattutto per camminare in tranquillità, per i bambini e le persone anziane, ai portatori di handicap, chi si muove in carrozzina o traina passeggini.

Il deviare improvvisamente da questo percorso sicuro, per via di un improvviso ostacolo o impedimento, scendere dal marciapiede, vuole dire camminare sulla strada o sulla ciclabile (come in questo caso) con tutti i pericoli che ne derivano.

Quindi quando si parcheggiano biciclette occorrerebbe prestare maggiore attenzione.

Un esempio, eccolo

Marciapiede di IV Novembre

Quel tratto di marciapiede è stato fotografato anche da una residente, che ci ha inviato queste foto

Marciapiede 2 - IV Novembre

Marciapiede 3 - IV Novembre

dicendoci che oramai è diventato un comodo parcheggio bici…

Proviamo scrivere a chi di dovere.

Centro Storico

E’ consuetudine oramai incatenare le biciclette, naturalmente per una maggiore sicurezza, alle saracinesche dei negozi. Non vengono risparmiate anche quelle del Centro Storico. Ecco quindi il proprietario stanco di questa abitudine minacciare l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Ciclista avvisato… mezzo (in tutti i sensi) salvato…

Ciclista avvisato

Foto T. Da

Un regalo della nostra Amministrazione Comunale. Cosa si nasconderà sotto il triangolo bianco? 

Quiz di Natale

a) – Una piantina turistica della città?

b) – Un segnale indicante: attenzione transito biciclette sotto il voltino?

c) – Oppure: attenti al contenitore sul marciapiede?

d) – Una preghiera ai soliti ……….  di non sporcare  i muri del Centro Storico?

e) – Il calendario dei tre prossimi incontri di calcio della Spal?

f) – o che altro?

Nel precedente post:

https://gibiferrara.wordpress.com/2013/10/28/rimozione-biciclette/

L’ AVVISO riportava: da lunedì 28 Ottobre 2013

RIMOZIONE DI TUTTE LE BICICLETTE RITENUTE ROTTAMI ED IN STATO DI ABBANDONO

Ecco il “prima” e il dopo” di una rastrelliera rientrante nel piano di rimozione

Come si presentava prima dell’inizio dell’ operazione “rastrelliere pulite” quella situata all’uscita dal parcheggio Kennedy sull’omonima via…

prima della rimozione

Da lontano sembra tutto ok una rastrelliera parcheggio-bici come tante altre ma avvicinandosi e scattando foto ecco lo stato di alcune biciclette…

Parcheggio bici Kennedy 1

Parcheggio bici Kennedy 2

Ecco chi ha superato l’esame: “io non sono un rottame”… Come si presenta ora la rastrelliera

dopo la rimozione

Non male eh…

In collaborazione con T. Da – News

Viale Cavour

L’ombrellone è sinonimo di mare ma anche di giardino: si tratta senza dubbio di un comodo strumento per il relax e per godere di un po’ di ombra durante pranzi e cene estive dove il sole non concede tregua.

Che dire di questi ombrelloni (giganti) cittadini per bere e mangiare qualcosa?

foto 2 gazebo

Quando sono chiusi non sono un po’ ingombranti? Voluminosi, scomodi, di impaccio e  d’ostacolo?

foto gazebo Cavour

I pedoni dove passano? Se poi sul marciapiede transitano anche le biciclette si possono fare scommesse del tipo: ci passo o non ci passo?

Ecco ad ombrelloni aperti

ombrelloni aperti

A questo punto meglio i marciapiedi stretti…

In collaborazione con T. Da

Progetto “C’entro in bici”: un parco mezzi di  140 biciclette distribuite in 15 diversi punti del territorio comunale.

Le due ruote possono essere utilizzate con una chiave personale idonea a prelevare le bici pubbliche messe a disposizione nelle 91 città italiane aderenti al circuito ‘C’entro in bici’ .

Certamente valido l’intento di rendere più agevoli ed ecosostenibili gli spostamenti di chi lavora o studia e per i turisti.

Ecco un “punto di posizionamento” delle biciclette: due rastrelliere per c.ca 20 mezzi.

Parcheggio Centro Storico – Uscita su Via Kennedy

Un luogo all’ aperto, accessibile a tutti anche ai soliti malintenzionati e/o vandali. Tra l’altro il nostro tempo climatico composto da giornate di pioggia,  umidità e nebbia, non aiuta certo a mantenere in buono stato questi mezzi.

Se si legge il regolamento,  l’uso di tali biciclette, è consentito dalle ore 6 alle ore 23 di ogni giorno. Questo vuole dire che era stato previsto per loro un posizionamento al coperto o comunque in luoghi controllati o controllabili.

Poiché il costo d’acquisto di questi mezzi, si dice, essere stato notevole (c.ca 1.000 euro cadauna), non sarebbe meglio sistemarle al riparo dalle intemperie atmosferiche e/o da eventuali atti vandalici?


Di la tua!

Per segnalazioni: gibiferrara@gmail.com

…………………………………………………..

Video per il raggiungimento delle 100.000 visite del blog

Visitatori

  • 104.271