Gi.Bi.

Posts Tagged ‘bivacco

Dal portale turistico ufficiale della  provincia di Ferrara

——————————

Le mura di Ferrara

Nove chilometri che abbracciano il centro storico di Ferrara e possono essere percorsi solamente a piedi o in bicicletta, sul terrapieno oppure nel vallo, in basso
Le mura di Ferrara

Si consiglia di partire per questo itinerario dal Castello Estense. Lungo il Corso Ercole I d’Este, si raggiunge la Porta degli Angeli, di lì 9 km di Mura abbracciano il centro storico di Ferrara e possono essere percorsi a piedi o in bicicletta, sul terrapieno oppure nel vallo, in basso. Baluardi, torrioni, cannoniere, porte e passaggi si succedono a testimonianza delle diverse tecniche difensive elaborate nel corso dei secoli. Immerse nel verde di alberi e prati, le Mura costituiscono oggi un enorme giardino, un luogo di riposo e di incontro per gli abitanti della città. Per una ulteriore piacevole divagazione nel verde, si consiglia la passeggiata verso Via delle Erbe, per immergersi in una particolare campagna urbana, incastonata nel cuore e nel centro storico della bellissima città.

Tempo di percorrenza e caratteristiche tecniche

Breve itinerario cittadino adatto a tutta la famiglia che non presenta alcuna difficoltà. Il percorso è prevalentemente ad uso esclusivo di ciclisti e pedoni e risulta sicuro anche per i più piccoli. Per diversi tratti il fondo non è asfaltato ma è comunque generalmente compatto. Si consiglia di prestare attenzione agli attraversamenti stradali e di utilizzare gli appositi passaggi opportunamente segnalati.

————————————–

Le Mura oggi… Un tratto del Baluardo della Fortezza..

Mura - quadrangolo

forse qualcuno bivacca tutto il giorno?

Visitatori Mura

Visitatori 2 - Mura

Visitatori 3 - Mura

Visitatori 4 - Mura

Tutti turisti?

Contributo fotografico T. Da – News

P.zza XXIV Maggio – Acquedotto

Della fontana di Piazza XXIV Maggio sta scritto: di rilevante effetto e importanza appare la fontana realizzata da Arrigo Minerbi in contemporanea con l’acquedotto che ritrae il fiume Po e i suoi affluenti. Infatti i pioppi che circondano la costruzione sono un riferimento al mito classico di Fetonte e alle sue sorelle, le Eliadi, trasformate proprio in pioppi quando il fratello, colpito da Zeus per punirlo della sua incapacità di guidare il carro che trainava il Sole, cadde precipitosamente nella Pianura Padana trasformandosi nel fiume Eridano, l’odierno Po.

Acquedotto in fiore

Foto1191

Per ammirarla perché non pernottare la notte prima ed avere poi tutto il giorno seguente per visitarla?

una canadese all'acquedotto

Foto inviata da Fabri