Gi.Bi.

Posts Tagged ‘cemento

P.le G. Bruno – Quartiere Giardino 

……………………………………………………………….

Un contrasto disarmante. Ruspe (sullo sfondo) per rendere sempre più sicurezza attorno allo stadio P. Mazza mediante posizionamento dei Betafence 

 

Si toglie manto erboso per sostituirlo con cemento, riducendo sempre di più il verde pubblico.

Ma la tenacia di questi bambini che difendono la “loro” aiuola, i “loro fiori” è sinonimo di amore e passione per il verde.

 

Vade retro… cemento. Lo dicono i bambini di undici nazionalità diverse.

Annunci

Piazza XXIV Maggio – Acquedotto

Monumento in memoria “Ai Bersaglieri del Po”

………………………………………………………..

ll Monumento ai Bersaglieri del Po è sito sul verde dell’Acquedotto. L’opera ė dello scultore Fiorenzo Bacci in memoria dei Bersaglieri. Il monumento è formato da due “blocchi”: in uno i Bersaglieri del Po

e nell’altro un signore anziano che legge ad un giovane, probabilmente suo nipote, la storia dei Bersaglieri in Italia.

Tentativo di “abbellire” il monumento.

……………………………………….

Gennaio 2018. Si provvede ad eseguire uno scasso per disegnare un percorso-contorno per dare più risalto all’ opera stessa.

Poi si ricopre il tutto con più strati di sassi bianchi.

Lavoro finito, no. I sassi vengono asportati da residenti e passanti per impreziosire i propri giardinetti privati, i ragazzini non trovano di meglio che improvvisare “battaglie” lanciandosi i sassi stessi, i più educati a gareggiare a chi li lancia più lontano.

Vista anche la posizione in cui si trova quel monumento, nelle immediate vicinanze dello Stadio Mazza, possibile luogo di scontro tra opposte tifoserie, come mai non si è pensato ad una diversa soluzione? Sassi stabilizzati con colla, come avviene nelle fioriere in città, una diversa pavimentazione, tipo lastricato?

………………………………………………

Maggio 2018 – Si provvedere a rimuovere i sassi e si fa un basamento in cemento.

Poi i sassi trovano la loro corretta sistemazione su di un soffice strato di calcestruzzo.

Ora sono rimasti dei sassi. Un presagio che l’opera non è ancora finita?

E ritornando sulla foto precedente del nonno e presunto nipotino, seduti su di una panchina,

non è forse che il bambino dica: “Nonno guarda, hanno fatto due volte lo stesso lavoro, chi paga?”

Foto T. Da

 

 

Verde pubblico

……………….

Sempre meno verde e sempre più cemento.

Qualcuno prova a mantenere un albero nel verde pubblico…

con la speranza che non venga portato via…

Albero incatenato, mezzo salvato…

Foto T. Da

Controtendenza

…………………………..

Quanti fiumi di parole sul cemento che avanza e distrugge la natura. Vi sono invece persone che fanno controtendenza: riescono ad impreziosire il cemento con graziosi funghi porcini…

 

 

 

Stadio Mazza – Via Montegrappa

Fervono i lavori per la ristrutturazione dello stadio. Tutto deve essere pronto per domenica 27 Agosto prossimo, esordio della Spal in casa.

————————–

E’ noto, per non dire risaputo, che le piante traggono il loro nutrimento dal terreno. Lo fanno grazie alle radici, che costituiscono il loro apparato sotterraneo.

Le radici hanno il compito di assorbire acqua e minerale dal terreno, in modo che la pianta possa utilizzarli per la propria crescita e sopravvivenza.

Ma tutti ne sono a conoscenza? E se per qualche motivo l’acqua non arriva alle radici?

Ecco di fronte ad una cementificazione, una corretta irrigazione per le piante.

Sarà la fretta con cui procedono questi lavori, ma alcuni alberi ora si ritrovano “strozzati” da catrame e cemento

Si spera che si provveda quanto prima a ridare anche a loro la possibilità di… bere

Albert Einstein diceva:

Solo due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima.


Foto T. Da
 

 

 

Ecco alcuni accorgimenti per combattere il caldo: togliersi le scarpe, non coricarsi e quindi assopirsi sul cemento e possibilmente rimanere a torso nudo…

Darsena City

Siesta 2 - Copia

Foto T. Da – News

Via Darsena

“Eccomi qua, anche se hai cercato di eliminarmi…” sembra dire questo papavero… La natura è più forte del cemento!

io ce l'ho fatta

 

 

Ricordiamoci che abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli. (Proverbio Indiano)

In collaborazione con T. Da – News