Gi.Bi.

Posts Tagged ‘ciclisti

Stadio – Quartiere Gad

Grande entusiasmo per la squadra cittadina. I Club dei tifosi esprimono come meglio e credono il loro tifo.

Riempiono la Curva Ovest dello Stadio Mazza ed espongono bandiere e stendardi di incitamento.

tifosi-particolare

Uno su tutti. Residenti in Zona GAD?

tifosi-particolare-2

Oramai il Quartiere è etichettato come un quartiere pieno di ciclisti non comunitari che transitano e si soffermano nel Gad.

Foto – Resto del Carlino

Annunci

 

Feste Natalizie

In certe città oltre ad illuminare il Centro si illuminano anche i Quartieri. Alberi di Natale in ogni rione e piazza, archi nelle vie delle periferie.

Nella nostra città è consolidato da anni l’installazione di luminarie solo nelle vie del Centro Storico e il classico albero di Natale in Piazza Cattedrale.

E pensare che potremmo sfruttare un’opportunità che altre città non hanno, ovvero i ciclisti.

Perché non fornire a detti ciclisti una bicicletta con l’installazione di alberelli natalizi colorati alimentati con la dinamo. Mentre questi percorrono le ciclabili, gli incroci e le vie tanti alberelli si accenderebbero risolvendo due problemi nello stesso momento:

a) rendere visibili e quindi meno pericolosi questi ciclisti che viaggiano senza alcuna luce di posizione accesa;

b) illuminare almeno per le Feste Natalizie il Quartiere.

Nel Quartiere Gad si potrebbe attuare questa sperimentazione, di materiale ciclabile ce n’è in abbondanza. Di quali ciclisti stiamo parlando? Eccoli…

fotomontaggio - 1

Via Cassoli

fotomontaggio 2 -

Giardini Usl – P.le G. Bruno

fotomontaggio 3

V.le IV Novembre – Cassoli

Alcune foto della Fiaccolata del Comitato Zona Stadio di Venerdì 26 Settembre scorso

Grande partecipazione di ciclisti al passaggio dei partecipanti alla fiaccolata…

spaccino

 

spaccino 2

 

spaccino 3

 

spaccino 4

 

e un po’ di degrado davanti all’ex Hotel De La Ville

degrado

 

 

 

Biciclettate contro lo spaccio della droga.

Viale IV Novembre

Un gruppo di ciclisti partecipanti alla biciclettata serale contro lo spaccio della droga, sembrano chiedersi: siamo sicuri? Possiamo proseguire?  

A parte che in questa ciclabile non si vede molto, hanno detto: attenzione, guardatevi attorno, a destra e a sinistra, davanti e dietro…

Ciclisti in Viale IV Novembre

                                           Foto: La Nuova ferrara

Noi aggiungiamo: guardatevi anche dall’alto… non si sa mai…

Caduta ramo

Ramo “tarlato” caduto il giorno prima nello stesso punto, lato strada, in Viale IV Novembre

Quindi occhi aperti: il nemico arriva sempre quando meno te lo aspetti…

Piazza Sacrati – Via Garibaldi

Strettoia per lavori di ristrutturazione di un immobile a fianco dell’ Hotel Carlton.

Benissimo il segnale indicante i lavori in corso ma il limite di velocità dei 30 km. orari per chi è?

Limite di velocità

Per i pedoni? Per i ciclisti?

Ma chi l’ha posizionato lì è lo stesso operatore che ha sistemato il medesimo segnale stradale in Via Boschetto, per segnalare un passaggio a livello interrotto, praticamente una via chiusa al traffico?

Attento al segnale

Qui, forse, era meglio fermarsi che rispettare il limite…

Da gennaio di quale anno inizierà a contare?

Si chiede il nostro lettore Sandro, inviandoci questa foto.

Via Cassoli

Infatti , oggi 11 gennaio 2013, come si evince nella foto qui sotto,  il contabicy elettronico non è funzionante.

Contabicy

E noi aggiungiamo: ma era tra le priorità dei problemi che riscontriamo ogni giorno nella nostra città, nei nostri quartieri, nelle nostre vie?

Si è forse pensato di utilizzare questo  sistema di rilevamento elettronico per cercare di recuperare posizioni nella classifica delle città con il maggior numero di ciclisti?

Se fosse così, il suo posizionamento  (Via Cassoli) è discutibile. Dopo le 20.00 transita solo qualche ciclista, proveniente dalla Stazione, che rientra in città dopo la sua giornata lavorativa e nulla più.

Perché allora non giocare d’astuzia, come fanno in molti, nei sondaggi, classifiche e graduatorie varie ed installarlo in V.le IV Novembre angolo Corso Piave?

Ne deriverebbero solo vantaggi:

– un carattere di internazionalità, dato che la maggior parte di ciclisti sono extra-comunitari;

– un collaudo efficiente al  numeratore elettronico, sottoposto ad un super-impiego per registrare il gran numero di  ciclisti durante tutta la giornata, con un considerevole  aumento durante la serata e la notte;

– un rilevamento quindi, molto intenso di transito bici, tale da poter sperare nel recupero di posizioni sulle città concorrenti!

Il Resto del Carlino – Ferrara del 14 dicembre 2011

Un’ occasione perduta.

Si sta ultimando in questi giorni la messa in sicurezza di un nuovo  attraversamento pedonale in Viale IV Novembre. E’ stato realizzato tra i due già esistenti e più precisamente  nei pressi dell’ intersezione con Via Fortezza.Tra l’altro qualche veiocolo in transito, ha provveduto alla sua inaugurazione.

Considerando la presenza di una pista ciclabile si presuppone che oltre ai pedoni l’ attraversamento verrà utilizzato anche dai ciclisti. Questi si troveranno, per raggiungere  i Discounts e il Supermercato di Via Darsena,  un divieto di transito, in quanto è stato instaurato, il senso unico in direzione Darsena – IV Novembre (lo si intravede sullo sfondo della foto) e quindi  molti,  andranno  contromano.

Si parlava di un attraversamento pedonale che doveva essere creato sempre nei pressi di Via Fortezza, ma dall’altra parte dell’ incrocio, ad una distanza di appena 15/20  metri, da quello appena costruito e dove una volta c’era un distributore. Qui sarebbe stata costruita una ciclabile sterrata vicino e parallela  alle Mura di S. Maria della Fortezza, naturale collegamento con  quella  di Via Darsena.

Si sta parlando in una ciclabile “sottomura” di duecento metri  c.ca (praticamente la lunghezza del tratto di Via Fortezza che va da Viale IV Novembre a Via Darsena) della stessa natura e dimensioni di quella già esistente nell’altra parte del sottomura del Baluardo. Non so quali analisi di studio, calcolo e progettazione siano state  utilizzate per questo attraversamento pedonale, ma penso che, ancora una volta,  si è persa l’occasione di realizzarlo in un punto più pratico ed idoneo per cercare di diminuire il transito  di ciclisti sulla sede stradale.

Un po’ di logica e buon senso, qualche volta, non guasterebbero …