Gi.Bi.

Posts Tagged ‘erba

Quante volte abbiamo sentito pronunciare il detto: l’erba del vicino è sempre più verde.

Non per questo occorre calpestarla o rovinarla, soprattutto nel caso trattasi di verde pubblico.

Siamo nei pressi di un Istituto Scolastico. Oramai è diventato normale arrivare a prendere all’uscita di scuola, i propri figli.

Meno normale è parcheggiare ovunque. Se non si trova posto anche il verde pubblico diventa un facile posto dove sostare.

Perchè rovinare quello che dovrebbe essere il verde di tutti?

E parcheggiare un po’ distante all’ Istituto e fare due passi a piedi, non sarebbe l’ideale per il fisico e quindi la salute?

Foto di Claudio

Vista la vicinanza con lo Stadio P. Mazza non diamo sempre la colpa ai tifosi…

 

Della serie: c’è parcheggio e parcheggio.

Abbiamo visto che si parcheggia liberalmente sul marciapiede. Ma sì, tanto è largo e i pedoni possono transitare tranquillamente. Spazio ce n’è a sufficienza…

vedi:

https://gibiferrara.wordpress.com/2020/01/13/il-parcheggio-quasi-un-quiz/

Ma qui non si parcheggia ovunque? Dove una volta cresceva l’erba?

Transitando sui bauletti (una volta) erbosi?

O a cavallo di essi?

Nessun rispetto per l’ambiente!

Foto T. Da

 

Castello Estense entrata da Viale  Cavour

………………………………………………………….

Oltre alle varie mostre da visitare in castello, eccone una gratuita, grazie alla nebbia e all’umidità


“L’erba alla portata di mano”


Come dire l’erba degli Estensi non muore mai!

Foto T. Da

Via Fortezza

…………………………………

Un edificio scolastico pubblico. Ecco una soluzione alternativa al fotovoltaico

far crescere un prato verde sul tetto della scuola.

Naturalmente non si tratta di un edificio abbandonato. Qui si fa regolarmente lezione.

Forse che si vuole emulare i moderni condomini “verdi” di certe città?

Certamente questa è una brutta copia…

Foto T. Da

 

Sotto il vestito niente è un film del 1985 di Carlo Vanzina.

Sotto l’erba tanta roba…

Lo si può notare ogni volta che si falcia l’erba nel verde pubblico

Via Fortezza 19.07.2018

…………………………………………………

A volte ci si chiede: ma i nostri soldi vanno spesi bene? A fronte di quello che (giustamente) si versa per avere dei servizi, quali la cura dell’arredo urbano e del verde pubblico, si ottengono poi prestazioni altrettanto valide? Viene spontaneo domandare: ma chi controlla i servizi esternalizzati?

Primi caldi, verde pubblico arido…

L’operatore con la sua falciatrice solleva solo terra e quindi polvere. Per carità l’operatore sarà stato comandato a “falciare erba”, ma come sempre avviene da alcuni anni a questa parte, si fissano cinque date ad inizio anno, indipendentemente dalla effettiva necessità e vai… Ma non ci sarebbe da cambiare qualcosa? 

Via Saragat

……………………

Forse si aspetta così tanto tempo a tagliare l’erba, per vedere cosa c’è in mezzo, cosa si nasconde sotto?

Effetto sorpresa come l’uovo di Pasqua?

Foto T. Da