Gi.Bi.

Posts Tagged ‘fiori

La guerra dei fiori in via Zemola

Lettera da Estense.com del 20.10.2019 – https://www.estense.com/?p=811758

……………………………………………………

Il Comitato di Via Zemola, costituitosi con l’intento di riqualificare una strada nel centro storico da molti anni in degrado e migliorare le relazioni di vicinato, ha dimostrato che le buone pratiche possono portare a risultati apprezzabili: ora la strada ha cambiato volto, ornata di fiori e tenuta pulita.

Per i cittadini e i turisti che la percorrono l’augurio è che questa piacevole vista sia uno stimolo a pensare alla cura dei beni comuni come parte integrante per una migliore qualità della vita.

Purtroppo non è tutto così facile: “la teoria delle finestre rotte”, sperimentata negli anni ‘80 a New York, secondo la quale mantenere e controllare ambienti urbani reprimendo i piccoli reati, gli atti vandalici, la deturpazione dei luoghi, la sosta non autorizzata, contribuirebbe a creare un clima di ordine e legalità, non trova, ahimè, in via Zemola alcuna conferma.

Nonostante gli sforzi e l’impegno profuso dai suoi abitanti c’è sempre qualcuno che vi si oppone in nome dei propri interessi personali e del rifiuto del rispetto dei regolamenti comunali in atto.

Ci auguriamo davvero che le azioni di disturbo finiscano e che possiamo di nuovo camminare sereni per le nostre vie senza incorrere in fatti spiacevoli. Basterebbe solo un po’ più di sorveglianza da parte di chi ne ha l’autorità di esercitarla.

Comitato di Via Zemola

………………………………………………………..

Di che cosa si tratta? Di cittadini che con Civismo, con la lettera maiuscola e un amore sincero per il decoro e la bellezza della propria via, vorrebbero rendere ancora più bella la città in cui vivono. Ma devono fare i conti con chi è solito distruggere o danneggiare il lavoro profuso, gratuitamente, da chi ha voluto cambiare in meglio il volto di questa via adornandola di fiori e tenendola pulita.

Auspicando che i pochi contrari non continuino a disprezzare e ad ostacolare il lavoro fatto da molti, ecco alcune foto di Via Zemola

La lettera del Comitato termina con: “basterebbe solo un po’ più di sorveglianza da parte di chi ne ha l’autorità di esercitarla”. Pensiamo che sia una giusta richiesta.

 

 

 

Come sono belli i fiori. Se poi questi sono in una via pubblica, sono da ammirare quelle persone che cercano per  un amore civico e per il decoro cittadino di ornare vie pubbliche.

Un esempio apparso anche in questi giorni sulla stampa locale è via Zemola

Fiori in terra, sui davanzali

Fiori ovunque

Forse sta prendendo piede il desiderio di riqualificare le zone pubblico

Ecco in un bauletto erboso, in un viale pubblico cittadino, una vaso con piante grasse e su di un tronchetto di legno altre due vasetti con piante fiorite

Due giorni dopo, al mattino…

L’inizio, se si è trattato di un abbellimento del Viale, non è dei più promettenti…

 

 

P.le G. Bruno – Un Parco veramente pubblico…

……………………………………

Da Wikipedia

Un luogo pubblico è uno spazio pubblico a cui può accedere chiunque senza alcuna particolare formalità, essendo quello il suo scopo ed utilizzo normale e prevalente (ad esempio strade, piazze, giardini pubblici, spiagge demaniali).

Nella foto inviata da Susanna si notano, dal basso verso l’alto:

a) – Tulipani ed altre piantine adornano ed impreziosiscono un’aiuola;

b) – Un podista transita lontano dai gas delle auto e dallo smog cittadino:

C) – Un naturalista amante della botanica osserva o studia un albero.

 

P.le G. Bruno – Quartiere Giardino 

……………………………………………………………….

Un contrasto disarmante. Ruspe (sullo sfondo) per rendere sempre più sicurezza attorno allo stadio P. Mazza mediante posizionamento dei Betafence 

 

Si toglie manto erboso per sostituirlo con cemento, riducendo sempre di più il verde pubblico.

Ma la tenacia di questi bambini che difendono la “loro” aiuola, i “loro fiori” è sinonimo di amore e passione per il verde.

 

Vade retro… cemento. Lo dicono i bambini di undici nazionalità diverse.

Via Garibaldi

…………………….

Se non lo fa chi dovrebbe…

ecco come contrastare il disinteresse per la pulizia delle nostre vie. Una rastrelliera adornata con dei fiori, probabilmente opera di un cittadino,  amante dell’ordine e della pulizia a contrastare il degrado e l’incuria.

Poi se, per caso, ogni tanto, chi ha o avrebbe il dovere di togliere erbacce, provvedesse in merito, i cittadini, sentitamente, sono a ringraziare…

Foto T. Da

Via Zemola

Con alcuni post vi abbiamo aggiornato su di una Madonnina, tanto cara ai residenti e non solo, presa di mira, diverse volte, sembrerebbe da alcuni ragazzi. Leggi:

https://gibiferrara.wordpress.com/2016/09/10/rubata-di-nuovo-la-madonnina/

https://gibiferrara.wordpress.com/2016/09/11/una-cento-mille-madonnine/

https://gibiferrara.wordpress.com/2015/10/27/che-male-faceva/

———————————

Ora è stata rimessa e quindi la si può notare circondata da fiori

Non è stata scolpita in un tronco d’albero, non guarda dall’alto la valle, ma è un simbolo per chi risiede in quel borgo e per quanti transitano di là

 

 

 

Quartiere Giardino – Mercoledì 16 Novembre 2016

Tre cose ci sono rimaste del “Giardino”: gli alberi, i fiori e i bambini.

—————————————–

Dal progetto “Adottiamo un’aiuola” – Scuola Poledrelli – Terze Elementari

Guarda il video