Gi.Bi.

Posts Tagged ‘Gad

Dov’è finito il Quartiere Giardino? Uno dei più belli, tranquilli e verdi della città?

Leggendo le cronache di questi giorni sembrerebbe non esistere più. Chi l’ha visto?

Annunci

Viale Costituzione

…………………………………..

Nascondino è il nome di un tradizionale gioco molto praticato nel nostro Quartiere.

Lo si gioca in genere all’aperto, (qui nel nostro quartiere – Gad –  c’è molto verde pubblico), in gruppi numerosi, (non ci mancano di certo, nel quartiere).

Dev’essere giocato in un luogo ampio e ricco di potenziali nascondigli, no problem, il quartiere ne è pieno.

Il luogo di partenza del gioco è detto “tana”. Dalla “tana” prestabilita, un giocatore prescelto conta, senza vedere (chiudendo gli occhi o tenendo la testa contro un muro), fino ad arrivare ad un numero deciso precedentemente, in modo da dare tempo agli altri giocatori di allontanarsi e trovare un nascondiglio.

Finito di contare, chi ha contato apre gli occhi, grida “Via!” e comincia a cercare gli altri giocatori avversari.

Ogni volta che chi ha contato trova un giocatore nascosto, corre fino alla “tana” e la tocca, esclamando “tana per” e il nome di chi ha trovato, ad alta voce, in modo che tutti lo sentano; in questo modo “elimina” quel giocatore, che rimarrà “prigioniero” alla “tana”.

Il primo ad essere trovato dovrà contare nel turno successivo. Il cercatore del turno continua la sua ricerca degli altri concorrenti nascosti; se però un giocatore raggiunge la tana prima di essere visto e quindi trovato da chi ha contato, la tocca, dichiara ad alta voce “tana” (o “salvi me”) ed è “libero”.

Il giocatore cercatore di turno dovrà quindi stare attento a presidiare anche la “tana”, cercando di non allontanarsi troppo da essa, per evitare che qualcuno si autoliberi raggiungendola e toccandola.

Se l’ultimo giocatore rimasto da trovare riesce a raggiungere e a toccare la “tana”, potrà dichiarare “tana libera a tutti” o semplicemente “liberi tutti” (o “salvi tutti”), liberando così tutti i giocatori catturati precedentemente, e il giocatore che era alla ricerca in quel turno di gioco sarà obbligato di nuovo a contare e a cercare anche nel turno successivo.

Ecco un giocatore, dietro ad un albero, con fare circospetto e prudente, aspettare il momento giusto per…

poter dire: tana vescica libera… per me!

Foto T. Da

Stadio – Quartiere Gad

Grande entusiasmo per la squadra cittadina. I Club dei tifosi esprimono come meglio e credono il loro tifo.

Riempiono la Curva Ovest dello Stadio Mazza ed espongono bandiere e stendardi di incitamento.

tifosi-particolare

Uno su tutti. Residenti in Zona GAD?

tifosi-particolare-2

Oramai il Quartiere è etichettato come un quartiere pieno di ciclisti non comunitari che transitano e si soffermano nel Gad.

Foto – Resto del Carlino

AVVISO   IMPORTANTE

img603

Apprendiamo dagli amici dell’ Associazione Comitato Zona Stadio che si sta programmando un CONCORSO FOTOGRAFICO AMATORIALE GRATUITO DAL TITOLO ” IL QUARTIERE GAD DI GIORNO E DI NOTTE”.
Regolamento e informazioni sul concorso che parte in data 28 Giugno sino al Dicembre 2015 verranno rese note sul blog
a partire dal 25 Giugno 2015.
Pensiamo che potranno partecipare tutti, sicuramente i residenti, che avranno l’imbarazzo della scelta nel fotografare quello che accade nel Quartiere Gad.  Basta svogliare i quotidiani o guardare fuori dalla finestra per vedere quello che accade quotidianamente. “Strane situazioni”, avvenimenti e scene particolari da fotografare ne avvengono in quantità.
Che dire allora… fortunati quelli del Giardino… quasi dei previlegiati ad avere i requisiti  per partecipare a questo concorso…
Ma non esageriamo con le “leggende metropolitane”.. Non è poi  così dappertutto al Gad.
Per chi abita al Gad, entro le Mura, recentemente si è provveduto a riqualificare in aumento la rendita catastale degli immobili in quanto dall’ accertamento risulta: “contesto  urbano e socio-economico del tutto differente di quello attuale, infatti numerosi e significativi sono stati gli interventi pubblici recentemente effettuati per la riqualificazione dell’arredo urbano…La zona oggetto di intervento (dove si è aumentata la rendita catastale immobiliare, per l’appunto)  si presenta oggi come una vasta area di elevata qualità urbana ed edilizia”.
Avendo i requisiti di cui sopra mi affaccio alla finestra e scatto questa foto per documentare “l’elevata qualità urbana”…
Finestra 2 - Copia
L’obbiettivo che cosa ha colto?
Nei cerchietti in alto un presunto scambio di droga, a destra un comodo servizio igienico all’ aperto e l’erba nel verde pubblico falciata ma non raccolta lasciata ad essiccare sul posto…
E pensare che fino a qualche mese fa, in quello stesso parco verde, vi erano bambini che giocavano sulle altalene, sullo scivolo, agli anelli … Ora i giochi sono stati smantellati. Forse una riqualificazione all’incontrario, o no?

Se una cosa la vuoi, una strada la trovi.

Se una cosa non la vuoi, una scusa la trovi.

Proverbio africano

Se vuoi riprenderti il verde esci Venerdì 24 alle ore 21.00, a piedi o in bicicletta poco importa.

Nel quartiere Gad ci saranno persone che passeggeranno e sosteranno in alcune aree verdi.

Se vedi questo cartello fermati con loro…

cartello presidio

Hanno bisogno anche di te… Non rimanere indifferente, vai con loro!

Ore 21.00 P.le G. Bruno – Giardini Usl (Mutua)

Ore 21.30 Piazza XXIV Maggio – Acquedotto

Quartiere Gad

Una bicicletta insegue un’auto… E’ normale? Mah…

In qualsiasi altra parte della città verrebbe da pensare: forse il ciclista è stato danneggiato da una manovra dell’automobilista! Ora va a chiedere spiegazioni…

Niente di tutto questo. Siamo al Gad un quartiere particolare.  Se hai tempo un attimo per soffermarti ad osservare la scena, ci si rende conto di risiedere in quartiere cortese, educato e della grande socializzazione.

Il ciclista rigorosamente vestito con abiti scuri con bici senza fanale e/o altra luce di posizione, raggiunge l’autovettura non certo per insultare il conducente. Anzi quest’ultimo si ferma,  abbassa il finestrino, il ciclista allunga una mano e se la stringono amichevolmente. Cosa vuoi di più dalla vita…

Un uomo solo al comando - Copia