Gi.Bi.

Posts Tagged ‘transenne

Sagrato Chiesa di San Paolo ora “Laterizi San Paolo”

…………………………………………..

Causa terremoto 2012 avevamo documentato, dopo due anni (2014) dal triste evento, la situazione sul sagrato della Chiesa di San Paolo – Porta Reno

https://gibiferrara.wordpress.com/2014/03/21/occhi-elettronici/

Dopo il sima, i pinnacoli situati in alto sulla facciata della chiesa godevano di un equilibrio precario. Giustamente furono, per evitare danni ulteriori, posizionati sul sagrato della stessa, probabilmente in attesa di un loro restauro e ricollocazione.

Ora non notiamo più le transenne

tolto, in parte, un telone che racchiudeva il tutto,

quasi a dire: prego se ti servono delle pietre, eccole….

Andando avanti di questo passo cosa rimarrà da sistemare?

NDR – Per i pinnacoli munirsi di un automezzo, in bicicletta è pericoloso.

Foto T. Da

 

 

Annunci

Il Centro cittadino dovrebbe essere uno dei maggiori luoghi frequentati dai turisti. Ai turisti piace fotografare le bellezze della città.  

Castello Estense

 

Statua Savonarola

 

Colubrina

Cosa vediamo? Transenne, transenne e transenne. Ma non c’è nessun altro posto dove possono trovare ricovero?

Sandro ci ha inviato le foto e questa considerazione:

La tanto zelante Belle Arti non frequenta i luoghi fotografati? Tanto attenta a proteggere il decoro di monumenti e scenari cittadini, nulla ha da dire degli scempi che producono tali artificiosi oggetti o forse in questi e simili casi vale imperativo il detto “lo spettacolo deve continuare, nonostante tutto”? Come possono simili Istituzioni o zelanti Amministratori pretendere rispetto?

 

 

 

 

Restrizioni e divieti nelle vie adiacenti allo Stadio Mazza durante gli incontri casalinghi della Spal

————————————-

Già dalla prima mattinata vengono spostati i cassonetti – Ecco un punto dove i contenitori sono posizionati

Con i cassonetti tolti – Via Cassoli incrocio Via Montegrappa

Vengono sistemati in Via Mulinetto – Tutti in fila uno per uno…

Poi nella notte vengono riposizionate nelle varie isole ecologiche. La mattina seguente, se ci si reca dove i contenitori erano stati temporaneamente depositati  (Via Mulinetto – lato Via San Giacomo), si possono notare segni evidenti di perdita dalle campane della raccolta di vetro, un’incontinenza vera e propria..

Quindi sarà necessaria un nuovo intervento di Hera per raccogliere quanto perso… sul posto del trasloco.

Ma questo spostamento dei cassonetti che cosa comporta a chi si reca allo stadio con la bottiglia di birra da bere (tendenza in… per il tifoso della curva) e non trova i cassonetti?

Ecco…

Poi, per non lasciare possibili oggetti contundenti di offesa per le tifoserie, la Società Hera durante lo svolgimento della partita, provvede alla pulizia delle vie adiacenti allo stadio, raccogliendo tutto quando. Questo intervento verrà ripetuto anche a termine dell’incontro, per rimuovere quanto buttato a terra dai tifosi durante la loro uscita. Chi paga?

Forse ci stiamo inventando tutto, ma questa è una precisazione di Hera stessa:

Continuiamo con i divieti.

E’ stato predisposto, requisendo un viale (C0rso Vittorio Veneto), il parcheggio dei tifosi ospiti, vicino allo Stadio Mazza. Il tutto delimitato da reti…

Già al mattino presto anche se la partita si svolgerà alle 20.30, diversi carri attrezzi, dopo aver sanzionato le auto in divieto di sosta, le rimuovono. Ecco alcuni carri attrezzi al lavoro

Questo parcheggio viene messo a disposizione in ogni partita casalinga, indipendentemente che i tifosi ospiti siano cinquanta o mille. Naturalmente questo obbliga i residenti a trovare parcheggio altrove.

Durante l’ultima partita casalinga è stato notato, tra l’altro un nuovo sbarramento stile new jersey a dividere a metà Via Montegrappa. Prove per la probabile salita in Serie A?

Tutto perché “The show must go on”…

Per quanto riguarda poi, i tifosi che arrivano allo stadio, non esistendo un parcheggio vero e proprio, le auto e le moto vengono posizionate ovunque, verde pubblico e marciapiede e d anche sui passi carrai…

E che dire delle barriere-transenne fisse a sbarrare Viale IV Novembre all’altezza di Via Fortezza obbligando i veicoli a transitare, da questo punto solo in direzione di Viale Cavour.

Nota di cronaca – 4 Aprile 2017 – Ore 20.45 si sta svolgendo Spal – Novara. Un’ambulanza transita con le sirene accese ad alta velocità in IV Novembre direzione Via Fortezza. All’altezza dello sbarramento su menzionato è obbligata a fermarsi. Dire che non vi era un vigile sul posto sarebbe falso, in quanto non c’è la certezza, ma osservando dalla finestra, tutto il personale medico è sceso per cercare di liberare le transenne, per  impiegare meno tempo possibile.

———————————————————-

In conclusione, anche se “The show must go on”

indipendentemente dove un impianto sportivo è ubicato, i residenti con tutti questi sbarramenti, chiusure e/o impedimenti vari, hanno garantito un intervento pronto ed efficace dei mezzi di soccorso e/o di pronto intervento?

Il detto “morire per il calcio” sinora sinonimo di una sfrenata passione per questo sport non vorremmo divenisse una triste traduzione letterale.

 

 

 

 

Mura di Rampari San Paolo

Transenne che segnalano un tratto di ciclabile non percorribile (tra l’altro da anni…) per evitare la caduta di ciclisti…

mura-rampari

Ma che dire dei tombini rialzati?

mura-rampari-2

Non sono pericolosi anche loro? Soprattutto di sera e notte? Sono avanzate qualche transenne o sono tutte in zona stadio per le partite casalinghe della Spal?

stadio-transenne

 

stadio-transenne-2

 

Stadio comunale P. Mazza & d’intorni – Ma qual è il problema?

E’ sempre esistito (dal 1925) e allora?

v-le-iv-novembre

Foto inviata da Sandro

Anche la stupidità forse è sempre esistita e ogni tanto torna di moda. Non bastava il palo ora sistemiamo le transenne (che servono per impedire l’accesso ai veicoli durante le partite di calcio) sul marciapiede?

Chi si serve di una carrozzella dove deve transitare?

The show must to go on… in tutti sensi!

Problema sicurezza uguale per tutti?

Hanno sistemato le transenne

transenne

Poi arriva una colonna di mezzi e cellulari della Polizia di Stato e Carabinieri, auto della Guardia di Finanza e Polizia Municipale

Forze dell' Ordine

I cellulari della Polizia di Stato a presidiare gli incroci

Forze dell' Ordine 2

Forza dell' Ordine 3

A volte arriva anche l’elicottero che volteggiando per ore sul quartiere, dall’alto coordina le operazioni

Elicottero sullo Stadio P. Mazza

che sia la volta buona si chiedono i residenti del Gad?

Ecco arrivare i controlli nel quartiere, le retate per ristabilire ordine e legalità nel Quartiere. Forse è arrivato a destinazione, dopo anni, l’allarme di insicurezza in cui vivono i residenti di questo Quartiere, a seguito dei “movimenti dei popoli”,  

Illusione. E’ ripreso il campionato di calcio e quindi cotanto spiegamento di Forze dell’Ordine serve per il servizio d’ordine  allo Stadio P. Mazza per le partire del campionato di seconda divisione della Spal, perché anche senza la presenza di tifosi ospiti, occorre comunque sempre “vigilare”.

A chi chiedeva di limitare i transennamenti e la chiusura delle vie adiacenti lo stadio nelle partire cosi dette “non a rischio” un’alta carica della Questura (tre anni fa c.ca) dichiarò: una manifestazione sportiva può sempre essere un pretesto per far giungere in città dei malintenzionati pronti a tutto. Noi aggiungiamo un suggerimento: per l’inverno prossimo futuro sono previste come ogni anno, delle nevicate sull’ appennino. Poiché non sappiamo il giorno esatto, a partire dai primi di dicembre, chiudiamo l’autostrada e le principali vie di comunicazioni …

Quindi per gli incontri di calcio è il caso di affermare: “The show must go on” lo spettacolo deve continuare…

Poi ai residenti  e/o cittadini le Autorità dicono negli incontri istituzionali che le Forze dell’Ordine hanno poco organico, pochi mezzi e poche risorse. No agli straordinari. Ma per una partita di calcio si trovano sempre  decine di uomini per il suo regolare svolgimento.

Poi il bello è che, quando rientri a casa, se hai la “fortuna” di abitare in Zona Stadio, ti fermano e ti chiedono i documenti. Mentre sei  davanti alla transenna per l’identificazione, ovvero se abiti proprio lì più avanti ecco passare lo spaccino in bicicletta, vicino alla tua macchina e al Vigile. Transita contromano, senza dispositivi luminosi e a volte anche sul marciapiede perché sta “lavorando” . Ma tu non puoi dire nulla altrimenti sei un razzista…

Anzi per il per il Gad, devono trovare regolare svolgimento le: risse, lo spaccio, il degrado, l’insicurezza… Verrebbe da dire: “The show must go on” lo spettacolo deve continuare, ma oramai molti sono stanchi di subire…

Fino a quando?