Gi.Bi.

Archive for the ‘Detti e modi di dire’ Category

Si dice che lo struzzo sia un animale particolarmente pauroso e che in caso di pericolo nasconda la testa nella sabbia sperando di non essere visto, così come in questo modo lui non può vedere niente e nessuno

Foto1903 - Copia

Fingere di non accorgersi di situazioni scomode o sgradevoli, ignorare un problema sperando che si risolva da solo o più comodamente che vi provveda qualcun altro…

Mendicante 3 - Copia

Meglio guardare altrove…

Sguardo altrove

Dall’altra parte è meglio…

mendicante con bimbo 2 - Copia

Mendicante 1 - Copia

Quindi guardiamo altrove…

Sguardo altrove 2

E’ decisamente meglio…

 

 

Piazza Trento e Trieste

Mai come questa immagine può descrivere il detto: solo come un cane…

un cane solo

Foto T. Da – News

 

 

E’ vero che un proverbio dice:

Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa (Charles Bukowski)

Ma non ci sono troppe bottiglie vuote in giro?

Brindisi

Piazza Municipale

————

Brindisi 2

Piazza Sacrati

———–

Brindisi 3

Via Ripagrande

———-

Ma attenzione a questo secondo proverbio:

Bere un po’ lo stomaco assesta, il troppo bere offende stomaco e testa (anonimo)

 

 

Via Piangipane

Si dice che si cerca di ricordare e di imparare ma soprattutto di riflettere su quanto ci viene dal passato perchè è sul passato che si regge il presente e si crea il futuro…

Panorama - Via Piangipane

Qui probabilmente non si riesce a leggere dopo tanti anni di riflessione e puntellamento il passato o si ha poca fiducia nel futuro…

panoramica piangipane1

In collaborazione con T. Da – News

Albert Einstein disse: “solo due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima”…

L'universo

Per il primo elemento i nostri modesti mezzi fotografici non sono in grado di documentarlo degnamente…

Per il secondo ci proviamo…

Scalone Municipale - Avanzi di Movida

Ecco quello che si può vedere la mattina dopo la notte della “Movida”

———————————————————————————————————————–

Via Garibaldi - Rastrelliera ballerina

Spostare la rastrelliera davanti ad un ingresso civico per  rendere più agevole, ai proprietari, l’utilizzo della bicicletta e poter dire: “io posteggio la bici davanti a casa mia…”

———————————————————————————————————————–

P.zza Gobetti - Civico 29 multilingue

Della serie: non tutto ma di tutto. Peccato per il poco spazio rimasto a disposizione…

———————————————————————————————————————–

Darsena City - Alberelli decapitati

Una domanda: davano fastidio? O è stata una gara a chi ne decapitava di più in minor tempo?

————————————————————————————————————————

Via Cassoli - Svuotamento posacenere auto e deiezione canina

A guardare questa aiuola qualcuno ha pensato: mi sbrigo “i fatti miei e del mio cane”… sempre meglio qui, che nel giardino di casa mia…

Quindi a proposito di: “solo due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima”, chissà se abbiamo aiutato Albert Einstein a risolvere il suo dilemma…

In collaborazione con T. Da – News

Chi ha detto che per trovare dei funghi commestibili si deve andare in collina o in montagna? Anche nel Quartiere li possiamo trovare…

Quale fattore climatico determina la crescita di funghi anche in città? Forse  l’acqua, la temperatura dell’aria o del terreno, l’umidità dell’aria, il vento, la luce, il tipo di terreno?

Via Cassoli – lato ciclabile

Ma se poi crescono anche nei pressi di uno strato di asfaltatura?

Via Cassoli – lato ciclabile, nei pressi di un passo carraio.

E’ proprio vero che… la natura può più dell’arte.

In collaborazione con T. Da – News

Dopo la nevicata del 4 febbraio scorso la pista ciclabile (viale IV Novembre) il 5 mattina si presentava così

Oggi 10 febbraio fotografando la stessa pista ciclabile si presenta così

Sono trascorsi sei giorni, cosa è cambiato? I proprietari hanno provveduto a spalare la neve per ottemperare ad un’ordinanza che obbliga a tenere pulito il proprio tratto di marciapiede. Un’altra ordinanza, invece, il divieto di circolazione delle biciclette, ha consentito di lasciare non praticabile e quindi non percorribile la ciclabile, se non a proprio rischio e pericolo. Oltre a stare dalla parte del frumentone… viene spontaneo chiedere al Comune: ti piace vincere… facile?